REVIEWs

CS 06 - Blow Up. (Magazine - Luglio/Agosto 2017)
Christian Zingales


CS 06 - Vinyl Underground
>> www.vinylunderground.co.uk/cs06-riviera.html
[...] - The first cut has a serious deep groove to it, got a Theo Parrish/ deep Detroit quality about it - Check! 250 copies limited.
Vinyl Underground

CS 06
>> www.facebook.com/max.nocco/posts/639577436232650
ORA SUL MIO GIRADISCHI
"Riviera" è il nuovo arrivato in casa COMMON SERIES, sesta uscita di una serie che apprezzo moltissimo, come poche in giro, messa in piedi da GoldFinger e Richard Edogawa. Disco dedicato a due storiche e grandi città del divertimento italiano: Rimini e Riccione. Due lati del vinile ben distinti, due anime: Rimini dal suono più soulful, notturno e intimo; Riccione dal tiro più collegato al club, alla pista. Inutile dirvi che la qualità è altissima, grazie anche all'aiuto black/vocale di Michela Jingu Giannini/Miss Mykela, al preciso sax di Emanuele Raganato (l'entrata su "Rimini 1" è da manuale) e ai synth stilosi&gommosi di Gigi Chord. Marco Erroi si dimostra ancora una volta talento vero, purissimo, profondo conoscitore della materia elettronica (le sue selezioni ai piatti sono una vera goduria per le orecchie, viaggi all'interno e tra le varie sfumature del groove)Qui potete ascoltare una preview. Fatelo vostro prima che finiscano le copie (credo solo 260). Massimo supporto!
Max Nocco

CS 01/02/03/04/05
>> www.facebook.com/max.nocco/posts/622466417943752
Finalmente al completo la collezione dei vinili COMMON SERIES, curata e creata da Goldfinger e Richard Edogawa. Usciti in poche centinaia di esemplari numerati - dal 2013, fino all'ultimo volume licenziato poche settimane fa - mettono in mostra tutto l'incredibile talento e spessore del nostro Marco Erroi, abilissimo nel districarsi tra macchine, drum machine, synth, citazioni colte e simbolismi vari, in un ipotetico ponte tra il Salento, l'elettronica technoide di stampo detroitiano e una certa fascinazione da library music del futuro. In queste tracce (21 totali per 5 vinili) si respira vera e propria magia, mondi sonori affascinanti creati ad hoc da scontri tra culture, sperimentazione, gusto compositivo e totale passione. Per l'ascolto, direi di partire proprio dall'ultimo della serie: il 45 giri "CS 05 Tirane", con dentro ospite il tenore albanese Edmond Lila. Massimo supporto.
Max Nocco

CS 05 - Nuovo Quatidiano di Puglia (Newspaper - 13 Apr 2016)


Valeria Bianco


XXXV gold fingers "The House Of The Vang" - Juno Records
New Boy Shit Trax Limited [NBST 005 limited]
>> www.juno.co.uk/products/xxxv-gold-the-house-of-the-vang/621830-01
More south Salento homeboys represent on Robert Crash's New Boy Shit Trax imprint; this time in the form of local stalwart Marco Erroi; the man behind the legendary Squat Party events (with Beppe Vivaz) and the Common Series label. Unpredictable as ever, Erroi presents four oddball grooves that defy categorisation but are pretty awesome in their own right. Starting out with the slo-mo, lo-fi techno of "I'm Just Getting' Fired Up", there's then some seriously tunnelling acid deconstruction on "Radio Interference" that'll really get you travelling without moving! On the flip, the title track presents an ensemble of rusty and dusted down drum machines working in perfect mayhem together. Finally "I Want You Back" is an odd recording from a wasted Sunday morning from way back, with some disco oddity playing in the background.
Juno Records

XXXV gold fingers "Galegos Bar" - Test Pressing
Spit Ep w/ Man Dela "The Ritual" - What Ever Not Records [WEN010]
>> www.testpressing.org/2016/07/man-dela-gold-fingers-what-ever-not
For its tenth release Italian label, What Ever Not, has issued a 12 split between WEN co-founder Dan Mela (recording here as Man Dela) and Marco Erroi AKA XXXV Gold Fingers, of Common Series. Marco also hand-drew the artwork, which, with the feel of something on Public Possession, looks like a Stussy flyer for a Knight`s Templar rite. Appropriately then, Man Dela contributes “The Ritual”, a subtly evolving march of Theo-Influenced electronic Soul, of improvised keys and the bottom-end piano from Henrick Schwartz` remix of Switch. Anton Zap transforms the track into Psychedelic Electro, not unlike Michal Turtle`s recently rescued ”Astral Decoy”. Melodies swirling and exploding like soft focus fireworks, while its collapsing, colliding rhythm, to my ears, owes something to Max Dunbar`s ”House Of Woo”. On the flip, XXXV Gold Fingers sneaks in two short field recordings made in London last October: “Portobello” capturing steel pans and conversations, “Africanism” stealing a moment of song and dance. XXXV GF`s track proper, “Galegos”, takes the tribal tone of Common Series` Tarantulae, eschews the Acid, but still fixes African tradition and chant in a modern setting. Wolf Muller`s ”Balztanz” meets Fela`s Jazz as the sun rises on Leo and Alfie at Amnesia. King Sunny Ade`s Juju music taken for a Balearic chug. Cosmic synths soar, and it`d go well with Kalab & Hendrix`s “6th Prlll”, although it`s nowhere near as raw.
Dr. Rob

XXXV gold fingers "Galegos Bar" - Electronique.it

Spit Ep w/ Man Dela "The Ritual" - What Ever Not Records [WEN010]
>> www.electronique.it/single-reviews/16437-galegos-bar-the-ritual-ep-xxxv-gold-fingers-man-dela
Nel nuovo EP della What Ever Not ritroviamo un Marco Erroi in trasferta, fuori casa Common Series, ad accompagnare il proprietario dell’etichetta italiana, Dan Mela, sotto nuovo alias. Ritroviamo, allo stesso tempo, anche Anton Zap, che dallo stop di Ethereal Sound preferisce muoversi con discrezione, non perdendo il piglio di insaporire le poche e selezionate release in cui appare con personale e raffinato tocco deep.
Lo split Galegos Bar / The Ritual è quindi prodotto dalla coppia XXXV Gold Fingers / Man Dela: un disco double-face che mantiene salda la propria matrice su musica etnico-ritualistica, per un suono che bypassa piatti inquadramenti di stile, mischiando le carte e ondeggiando tra folklore e variopinte sfumature naïf.
Un viaggio che parte con l’intro strimpellato di ‘Portobello’, a cura di XXXV Gold Fingers, e prosegue chiudendo il primo lato con ‘Galegos’ e ‘Africanism’: continui rimandi tradizionali colmi di pura magia house. Man Dela, invece, si impossessa della B side, accesa su ritmi oscillanti cinti da atmosfere umide, per un finale in cui è il producer russo a restituirci una ‘The Ritual’ inebriata, colma di celestiale spiritualità. Un bel 12” da tener pronto per la stagione alle porte.
Loris Ligonzo

XXXV gold fingers "Galegos Bar" - Soundwall.it

Spit Ep w/ Man Dela "The Ritual" - What Ever Not Records [WEN010]
>> www.soundwall.it/xxxv-gold-fingers-man-dela-galegos-bar-the-ritual
Più folcloristico e colorato quello curato da Marco Erroi aka XXXV Gold Fingers, più quadrato e composto quello firmato da Dan Mela (che qui scherza col suo nome e si affida al moscovita Anton Zap per un remix dal peso specifico incredibile): parliamo del nuovo What Ever Not, la label che fa capo proprio al veterano Dan e al conterraneo Dodi Palese e che trova in “Galegos Bar / The Ritual” una delle release più riuscite del suo catalogo. Non solo: questo split-EP è anche una delle cose che più ci ha convinti questa estate, forte di un momento di particolare ricettività da parte del pubblico house per quelle sonorità afro su cui si poggia l’interno A-side e che, in minor misura, guidano anche “The Ritual” nella sua versione originale.
Il lato azzurro, quello che vede all’opera Marco Erroi, è un trionfo di percussioni, voci e gioia di vivere. Sembra di essere al mercato di Tripoli o, chissà, da qualche parte a Il Cairo tra tappeti, tessuti pregiati, spezie e infusi ristoranti. Poco importa comunque, non è questo il punto: ovunque si trovi il Galegos Bar immortalato da Erroi è tutta una festa, una di quelle manifestazioni spontanee un po’ raffazzonate e improvvisate, ma proprio per questo totalmente genuine. Dio benedica l’Africa, verrebbe da dire – e a conti fatti è proprio così -, tanto è servita la riscoperta di certe sue sonorità per stampare un bel sorriso sulla faccia delle scena underground del Vecchio Mondo. [keep reading]
Matteo Cavicchia

XXXV gold fingers "Galegos Bar" - Inverted Audio
Spit Ep w/ Man Dela "The Ritual" - What Ever Not Records [WEN010]
>> www.inverted-audio.com/premiere-xxxv-gold-fingers-galegos/
Stepping up for What Ever Not tenth record, label co-founder Dan Mela teams up with Common Series Ltd honcho Marco Erroi aka GoldFinger for an infectious split melding the finest of tribal rhythms and classic house tropes.
Christening his new Man Dela moniker on ‘The Ritual‘ flip side, Mela delivers a spaced-out funk brew, supported by a deep, hypnotic revamp from Muscovite producer Anton Zap. On the A side, the vibe’s much more fruity, combining syncopated afrobeat percussions, off-key riffs and spellbinding synth modulations for a jubilant Summery celebration.
Today we’re proud to stream XXXV Gold Fingers ‘Galegos‘ in full, an effusive groover deploying a relentless drive of peppy bongos, interspersed with fuzzy organ stabs, African folk vocals and dopey synthlines rising from the deep basket like a charmed snake. Move and groove!
Baptiste Girou

XXXV gold fingers "Galegos Bar" - Technique Records
Spit Ep w/ Man Dela "The Ritual" - What Ever Not Records [WEN010]
>> www.technique.co.jp/item/143888,WEN010.html
祝10作目!Batti BattiやCompost Recordsなどでも知られるイタリアン気鋭アーティストDan MelaによるレーベルWhat Ever Notから、Common Series Ltdを主宰するMarco Erroiの変名プロジェクトXXXV Gold Fingersとのスプリット・シングルがリリース!A面はアフリカン・ミュージックを大胆に取り入れたエスニック&トライバルなハウス・チューン!B面はリミキサーに、Ethereal Soundレーベルなどでモスクワの新世代ハウス・シーンをリードする才人Anton Zapが参加!アイデアを感じさせる作品アプローチが鮮烈なNICEシングル!是非試聴を!!
Technique Records


CS 04 - Blow Up. (Magazine - Feb 2016)
Stefano Isidoro Bianchi


CS 04 - Juno
>> www.juno.co.uk/products/common-series-cs-04-tarantulae/592741-01
The shadowy character is Goldfinger aka Marco Erroi who likes to go by a number of different aliases, but the majority of his output has been released on the Common Series moniker, something reserved for the more abstract blend of house that he likes to dabble in. It's time for number four in ther series, dubbed Tarantulae, and there's a little bit of everything in here to enjoy. The beatless, liquid sounds of "Est 1" spill into an absurdly out-of-sync, pseudo house jam under "Est 2", followed by a new age kind of moment in "Est 3". Flip it and you got "Ovest 1", an experimental sway of pads, voices, and watery dub, while "Ovest 2" gargles its way through a dash of acid; sounds washed away and dried up by the stuttering broken beat of "Est 3". Well, this is a tip if we ever saw one!
Juno Records

CS 04 - Technique

>> www.technique.co.jp/item/137101,COMMONS004.html
限定200枚オンリー!オランダの名門Clone配給で登場してきたニュー・レーベルCommon Seriesから4作目となるニュー・シングルがリリース!ロウなディープ・ハウスを感じさせるグルーヴィでアンダーグラウンドなトラックに加え、アンビエント的なトラックも収録したコンセプチュアルなシングル!アヴァンギャルドなアプローチが光る前衛的なナイス・シングル!是非チェックしてください!!
Technique Records

CS 04 - Hard Wax
>> www.hardwax.com/74847/common-series/tarantulae
Far out Ambient Techno soundscapes
Hard Wax Records

CS 04 - I Want To Believe Records
>> www.facebook.com/I-Want-To-Believe-Records
We always keep an eye on our country, we got a lot of things to say, not just what was about the 90's. Music culture in Italy is still something that burn strong. Common Series is that kind of label. With an intense love for his country, GoldFinger XXXV drop a 6 tracks ep. You can find ambient, house and acid lines. A long journey into south italy!! Welcome at I Want To Believe Records
Alberto Pelosio 

CS 04 - Test Pressing

>> www.testpressing.org/2016/01/trantulae-common-series-04
Trantulae have produced five tracks of ambient experimentation and one of Disco action. The bulk of the E.P. has seashore samples segue machine hum and analogue quest. Operatic vocals duet. Percussion rattles like chains. There`s a wash of Suzanne Ciani synthesized New Age tides, and bells` whose sonority is clipped. Dominican choirs are cut with shortwave static. Babble and beats. “Ovest2”, however is an International smoke signal. A 303 Warrior`s dance of chants against counter rhythm. A “Stebeni`s Theme” on (more) Acid.
Dr. Rob

CS 04 - Clone

>> www.clone.nl/item37491.html
Fourth release in the Common Series with a tribute to their home country. A collection of abstract pieces and soundscapes with ethnical roots which almost sound as if they have been made for a movie and trippy techno and acid. Limited edition of 200 copies!
Clone Records

CS 04 - Diskunion

>> www.diskunion.net/clubt/ct/detail/1006947944
GOLDFINGERとRICHARD EDOGAWAによるプロジェクトCOMMON SERIESが自身主宰〈COMMON SERIES LTD〉よりニュー/EPをリリース!何かが水中へと潜るような音のループから始まる、実験性と音楽性と遊び心がここちよくマッチした作品が並んでいます。アトモスフェリックな中にアシッディーな音色や跳ねるビート+ヴォイス・サンプルなど陶酔感抜群なダンス・トラックとしても◎。奥が深い一枚です!
Diskunion Records

GoldFinger (aka Marco Erroi) - Giant Steps interview - Soundwall.it

>> www.soundwall.it/giant-steps-goldfinger
Terminata la lettura di questa bellissima intervista a Marco Erroi, in arte GoldFinger, e ultimato l’ascolto del set che ci ha preparato in esclusiva, vi sarà chiaro perché siamo felicissimi di averlo coinvolto all’interno della nostra rubrica Giant Steps: il salentino non è un artista qualsiasi, così come la semplicità e l’onestà delle sue risposte e il suo gusto musicale non sono assolutamente da tutti. Sarà che nel suo DNA scorre il calore e la passione del Salento, saranno i quindici anni trascorsi a contatto con la scena romana durante il periodo degli studi, sarà pure che non è più un ragazzino e quindi sulle sue spalle s’è accumulata una certa esperienza, ma tutto ciò che lo ha per protagonista non ha nulla di banale.
Questa settimana vi presentiamo i quindici passi di GoldFinger: al loro interno Common Series, la label che ha inaugurato nel 2013 e che porta avanti con grande accuratezza e passione, e tanto altro.  [keep reading]
Matteo Cavicchia

GoldFinger "49th Vatican Avenue" - Electronique.it
V.A. House Culture - 12Records [12R13]
>> www.electronique.it/single-reviews/13446-house-culture-ep-various
Vola alta la bandiera dell’House, sventolata in pompa magna da chi si prodiga nel diffonderne il verbo nel più puro dei suoi significati, robe che non corrono dietro a regole imposte ed a suoni confezionati in catena di montaggio ma fanno fede a combinazioni auree che circondano l’anima con quei vapori che la scaldano sino a farla bruciare.
Ed in Italia c’è un saldo portavoce che corrisponde al nome di Deep88 ed alla sua 12Records (ascolta il podcast esclusivo), artigiano sonoro vecchia maniera che nella forma più semplice che possiate immaginare, fa house.
In questo nuovo Ep raccoglie musica da giovani talenti, italiani e non, e li racchiude in un Ep dai caldi profumi autunnali. Rhythm 2 Soul inizia a distribuire tepore a suon di pads, un brano tanto semplice quanto efficace il suo Night Street, solco in grado di descrivere il termine Deep House rendendolo accessibile a chiunque grazie ad un classicismo senza tempo.
Sale di intensità Paul Moore girando il canovaccio bassistico in zona Chicago-89 sempre in un mood “classics” che sarà poi la chiave di lettura dell’intera compilation.
Slow Days di ReeKee torna a far fumare pads in quel crescendo angelico che è Italia in House al 100%, un tatuaggio-fotografia del saper comporre brani dal grande tiro melodico, quasi religioso. GoldFinger (al secolo Marco Erroi già su Common Series) mette insieme una romana traiettoria che nella sua discorsività sembra trasmettere odi di strade, osterie e vecchie botteghe.
Nasty Boy è melassa che cola, una figura deep morbida e struggente con il piano ad accentuare i picchi emozionali su un carrello ritmico limpido e semplice come dev’esser il suono di Jack.
Infine è il padrone di casa a raccogliere tutte le suggestioni in un brano, Tape#1 che è la summa di cuore e gambe in uno strascico di stelle che trascinano la brillante coda nel centro della notte.
Ci sono suoni che tornano ciclici seguendo trend programmati a tavolino, poi c’è chi persegue una strada, battendola sempre nel punto in cui si sente più a casa.
Ivo D'Antoni

GoldFinger "49th Vatican Avenue" - Soundwall.it
V.A. House Culture - 12Records [12R13]
>> http://www.soundwall.it/suoni-battiti-rieccoci-carichissimi
Sono sei i dischi house dalle tinte pastello, come il centrino di questo nuovo 12Records, scelti da Deep88 per il quarto various della sua label (dopo i tre volumi “House Of 12”). Rhythm 2 Soul, Paul Deepnlow Moore, Reekee, GoldFinger (a lui il premio di migliore in campo), Nasty Boy e lo stesso Deep88 sono i protagonisti di “House Culture EP”, un disco paradigmatico per quanto riguarda il filone deep del genere e che, proprio grazie agli interpreti coinvolti, centra in pieno il suo obiettivo. Si tratta di un bellissimo EP, non c’è che dire, uno di quei dischi che si pone per scelta agli antipodi del dancefloor più edonista per ricercare (e trovare) un risultato senza dubbio più longevo.
Matteo Cavicchia
GoldFinger "XXXV EP" - Soundwall.it
What Ever Not Records [WEN006]
>> www.soundwall.it/suoni-battiti-alcuni-dei-nostri-migliori-giant-steps-e-altri-nomi-muscolosi
Dal calore di “The M.T.’s” al tiro irresistibilmente detroitiano di “Housemate”: “XXXV EP” di Marco Erroi, uno dei due volti che si nasconde dietro Common Series, è una release di tutto rispetto che convince tanto per il calore e la pasta dei suoi suoni, quanto per la costruzione delle singole tracce. Quella del pugliese non è musica banale, tutt’altro, che regala bellissime vibrazioni dal primo all’ultimo colpo di cassa, dalla prima all’ultima nota del basso.
Matteo Cavicchia

GoldFinger "XXXV EP" - Technique Records
What Ever Not Records [WEN006]
>> www.technique.co.jp/item/124659,WEN006.html
Toby Tobiasリミックス!名門ディストリビュターWASが新たに配給スタートしたニュー・レーベルWhatevernotから、Common Seriesでも注目を浴びるMarco Erroiによるニュー・プロジェクトGoldfingerとしての新作シングルがリリース!ロウでメロウなリアル・エレクトロニック・サウンドで丁寧に組み立てられたディープ・テクノ・トラック!リミキサーには、Rekidsを軸にUnder The ShadeやQuintessentials、Tracky Bottoms、Tiny Sticks、Nang Recordsなどでも活躍の実力派クリエイターToby Tobias が参加!ロウ・ハウス系の推薦盤です!!
Technique Records

CS 03 - Vnnyl Paradise

>> www.vnnylparadise.tumblr.com/post/114662891094/common-series-cs03
Third release of Common Series, a mysterious label based in Italy. Bearing the Greek inscription “Ὀλυμπία ”(Olympia), CS 03 is beautifully crafted raw deep house and ambient house. A few months ago I exchanged a few emails with Marco, one of the co-founders of Common Series, and remember him mentioning something about this record being inspired by a trip to beautiful Lisbon. Maybe that explains the serene and beautifully crafted ambient moods.
Miguel Ferreira
CS 03 - Strada Records
>> www.stradarecords.com/shop/item/13576
【再入荷!】ヴァイナル・オンリー250枚のみのプレス!Richard Edogawa & Goldfingerという日系人と思しき人物も絡んだこの作品、心地良いエレピに思わず耳を奪われるジャジー・ディープ・ハウスのA1がお見事!生っぽいベースや小気味良いビートも◎です! 
Strada Records
CS 03 - That Special Records
>> www.thatspecialrecord.com/august2014
Third release of the crew, a mysterious label based in Italy. Bearing the Greek inscription "Ὀλυμπία "(Olympia), this is a limited edition release (250 copies) packed with 4 beautifully crafted raw deep house and ambient house tracks.
Miguel Ferreira
CS 03 - Technique
>> www.technique.co.jp/item/120435,COMMONS003.html
シールド封印された限定250枚ナンバー入り!オランダの名門Clone配給で登場してきたニュー・レーベルCommon Series
から第三弾ヴァイナルが入荷!A面はUSディープ・ハウスを感じさせるグルーヴィでアンダーグラウンドなヴァイブのナンバー!B面はミニマルなサウンドを軸にしたロウ&ファットなディープ・テクノを披露!それぞれ2曲目にアンビエント的なトラックも収録したコンセプチュアルなシングル!かなり期待度大のレーベルです!!
Technique Records 

CS 03 - Soundwall.it
>> www.soundwall.it/suoni-battiti-ragazzi-muso-duro-seconda-parte
“Alpha 1”, sul lato A di questo nuovo e bellissimo Common Series, rappresenta da sola una valida ragione per fare propria la terza release della label romana che fa capo a Erroi (aka GoldFinger) e Richard Edogawa. Le atmosfere calde e sensuali disegnate da keys ipnotiche e avvolgenti, le percussioni che guidano il pezzo senza appesantirne il passo e il groove delicatamente ruvido, infatti, fanno di questo lavoro una vera e propria perla; un qualcosa di genuinamente semplice e al tempo stesso magico. “CS 03 (ΟΛΥΜΠΙΑ)” è bello (tanto, tantissimo) e colpisce per il suo essere coinvolgente pur mantenendosi estremamente equilibrato: “Beta 1”, ad esempio, è una jam session dove i due autori assemblano un beat crudo e muscoloso senza forzare mai la mano e senza eccessi, poggiando il suono delle drum su un synth/ronzio che altrove avrebbe finito per rappresentare il primo passo per “paranoie musicali” decisamente fuori contesto rispetto alla calda estate romana, ma che qui gioca il semplice ruolo del collante. In “CS 03 (ΟΛΥΜΠΙΑ)” è tutto al suo posto, è tutto fatto bene.
Matteo Cavicchia

CS 03 - Rue 14 n14
>> www.guerrilla-stoemp.blogspot.it/2014/07/cs-03-common-series.html
Olympia, Common Series' 3rd volume is out now. It's deep, far left and beautifully crafted analog electronic music. Have a listen (and buy. It won't be available that long I believe)
Pascal Marmelo Vermeulen

CS 03 - Jet Set
>> www.jetsetrecords.net/COMMON-SERIES-COMMON-SERIES-3/p/723004899952
オーガニック~ディープな美麗ジャズ・ハウス・ナンバー
”Alpha 1"最高ですっ!!
詳細不明の謎の2人、Richard Edogawa & Goldfingerらによるプロジェクト"Common Series"最新となる第3弾作品が待望のリリース!
これまでの作品とは一線を画するエモーショナルな鍵盤がリードするオーガニック~ディープな美麗ジャズ・ハウス・ナンバーA1を筆頭に、これまでの作品の流れを踏襲させたクラウト・ロック的やプロト・エレクトロ系の流れを組んだ芳醇なエレクトロニクスが幻想的な世界を描き上げるA2、エレクトロ~インダストリアル影響下のミニマル・ロウ・ハウスB1、古めかしい温もりを感じさせるヴィンテージ感漂う至高のアンビエント・ナンバーB2の全4曲を収録。これはオススメです。お見逃し無く。
Jet Set Records 

CS 03 - Kristina Records

>> http://on.fb.me/1n581Qj
The Common Series crew strike again, #3 is here & it's a suitably mysterious affair composed using a barrage of analogue gear & bearing the Greek inscription "Ὀλυμπία" (Olympia) - This is some seriously deep melodic House business! Highly recommended!
Kristina Records

CS 03 - Where Is The Club?

>> www.witclub.net/2014/07/15/common-series-cs-03-ολυμπια-common-series
Dicono che tre sia il numero perfetto. Molti campi del pensiero umano hanno ragionato intorno questo numero: Religione, Letteratura, Filosofia. É un numero così facile da raggiungere ma cosí difficile da oltrepassare. Passato il Tre, tutto sembra diverso. É un valico: c’é chi vi perisce, chi si ferma ad osservare, chi lí, ritiene completa la sua opera. Ma c’é anche chi lo ritiene il punto piú vicino al cielo e alle stelle e ne trae la forza per continuare la sua opera. É difficile rimanere impassibili all’ascolto di Common Series #03, dove il numero 3, qui, é reso forza, bellezza e desiderio. Le quattro nuove tracce mostrano un’evoluzione stagionale nell’arte dei Common Series: dove #01 é un inverno radioso e #02 una speranzosa primavera, #03 é una nuova estate. Alpha 1 é una lettera d’amore house scritta su una spiaggia, dove il sapiente uso di drums si alterna a melodiche note di synth che pavimentano la strada per il tramonto di Alpha 2 in cui suoni cristallini cullano la calante melodia che accompagna il sole. Il sapore di ruggine del B-side di CS#02 ritorna in Beta 1: jam session combattuta da infiniti colpi di drum machines contro un sibilo spettrale e onnipresente destinato a sopperire sotto gli effetti del duo GF&R.E. Chiude Beta 2, l’alba che ti capita una volta nella vita e la contrapposizione romantica a Xerrox Monophaser 2 di Alva Noto. Una bellezza struggente e nostalgica che scrive la parola fine a questo terzo, altissimo, capitolo. “CS 03 (ΟΛΥΜΠΙΑ)” rappresenta la forma piú perfetta di Estate. Per ogni uscita così, anche la perdita delle mezze stagioni sembrerà meno amara.
Antonello Marcigliano

CS 03 - Vinyl Underground

>> www.vinylunderground.co.uk/common-series-003.html
Beautiful warm deeped out soulful instrumentals with some raw touches , flip for the Beta side , rhythmic bubbled acid outed rhythms and sublime ambience
Vinyl Underground

CS 03 - Rush Hour 

>> www.rushhour.nl/store_detailed.php?item=78119
Check the 'Alpha 1' cut - nice laidback percussive cut with easy keys..
Rush Hour Records

CS 02 - Blow Up.  (Magazine - May 2014)


Stefano Isidoro Bianchi

CS 02 - Jet Set 
>> www.jetsetrecords.net/COMMON-SERIES-S.T./p/723004804352
Richard Edogawa & GoldFinger(aka Erroi)主宰"Common Series"第2弾!
詳細不明の謎の2氏Richard Edogawa & Goldfingerによるプロジェクト・シリーズとして注目を集めるCommon Series手掛ける最新作品!クラウト・ロックやエレクトロ、インダストリアル等のからの影響を香らせる実験性とヴィンテージ感漂う注目作品!
ヘヴィーなキックに小気味良い息づかいの聞こえるハットを効果的に交えたビートに、清涼感と悲哀感が犇めき合うシンセをバックに従えたエモーショナル〜オブスキュアなハウス・ナンバーA1が秀逸!プロト・エレクトロ等からの影響も感じさせる豊穣かつ奇怪なシンセ・ワークが印象的なスローモー・ナンバーA2、神秘的でありながらもコミカルな暖かさを生み出すレトロなキーが印象的なB1等、全4トラックを収録
Jet Set Records 

CS 01 / CS 02 - Frequencies.eu 
>> www.frequencies.eu/2014/03/18/beats-tips-boutique-vol-25
Goldfinger & Richard Edogawa – CS 01/CS 02 (MLDXIII) (Common Series)
Vivere tra la Campania e il Lazio ma sognare Detroit e Chicago.I ragazzi della Common Series non amano parlare molto di sè ma sono già alla seconda uscita su vinile, più che un supporto una filosofia di vita, per mezzo del quale gridare forte il loro senso di appartenenza alla famiglia techno black americana.In entrambe le release (200 copie numerate a mano) la musica è opera di Goldfinger, al secolo Marco Erroi da Roma, cui si unisce nella produzione il cofondatore della label Richard Edogawa.Gli EP seguono una struttura speculare, che vuole l’A-side fare spazio a solidi stomps e melodie trascinanti ispirati alla scuola di Omar S, e riservare il lato B a scenari maggiormente sperimentali in chiave electro bass acid e ambient/industrial, che tuttavia ogni tanto lasciano intravedere piccole ingenuità.Tirando le somme si tratta di un buon esordio per un collettivo che pur restando in silenzio ha più di qualcosa da dire.
Federico Spadavecchia

CS 02 - Clone

>> www.clone.nl/item30026.html
Brilliant 2nd release on the Common Series.Kraut Rock, Industrial influences all over. Main track is a massive slap bass with trippy string sections. A truly epic track. Seriously cool 8 minute track on this small 200 copies edition release. Recommended
Clone Records

CS 01 - Enquire Mag

"COMMON SERIES, NOT COMMON PEOPLE"
[read here]
Olimpia Camilli

CS 01 - Electronique.it

>> www.electronique.it/reviewA3228C2_Vinyl-Reviews_common-Series_cS-01
Nuova label gestita via Roma della quale per il momento emergono poche, selezionate info.
Un nome, Common Series. A far girare il groove ci pensa Marco Erroi, personaggio laterale della Roma club riversato nell'attività produttiva per buona grazia delle nostre orecchie.
Nei tre brani che vanno a dare i natali alla label (stampata in 200 copie numerate a mano) ci troviamo di fronte altrettanti percorsi musicali.
Parleremo per posizioni perchè i brani non hanno titolo, quindi partiamo dal lato A che dopo una giravolta di piano fa entrare massiva una cassa in quattro che rende gloria alla Chicago chiave deep dei primi anni '90. Mentre il basso spinge in profondità a guardare verso il cielo ci pensa un caldo groove circolare che si dipana tra archi celestiali ed una pioggia di note. Siamo nel cuore dell'house, con rispetto per la memoria ma senza quell'approccio fossile che sta equiparando tutte le attuali release sul genere. Gran pezzo.
B1 in dimensione raw con un suono scompostoche punteggia le percussioni creando un effetto sfalsato molto interessante. Dopo un minuto e mezzo di messa a fuoco entra in gioco una linea acida che fa da preambolo al micidiale raddoppio percussivo, tra piattini in volata libera, cassa tonante e tamburi in sequenza. House modernismo.
In chiusura un brano orientato all'ascolto, una breve introduzione percussiva unita a ribollii acquatici, poi un flusso caldo con quello che sembra il suono di una chitarra ad  intonare una melodia pastorale, forse troppo pressante il ritmo che offusca un pochino la bellissima melodia in alcuni frangenti, ma, ancora, un ottimo brano.
Le idee ci sono, e dare un caloroso benvenuto ad una nuova label italiana è sempre un gran piacere. Avanti così.
Ivo D'Antoni

CS 01 - Clone

>> www.clone.nl/item27522.html
Nice first edition of this new series. Some beautifal techno tracks together with some darker frantic acid and some advanced electronica. All tracks good, despite their huge style differences. Lovely new label that only makes 200 copies. Tip!
Clone Records

CS 01 - Juno
>> www.juno.co.uk/products/common-series-01/491778-01
Shadowy Italian operation Common Series starts its life with this three track single, taking the anonymous approach and embracing analogue wizardry as a vessel for this particular strain of house and techno. "Track 1" is a dilapidated Chicago sci-fi number, all warbling synth and slow, nagging beat more suited to introspective home listening than extroverted floor rocking. "Track 2" shows off more brawn, with a malevolent bass note that dominates the track while subtle flecks of acid dart around the sturdy jack-beat in a stripped and sinewy throwdown. "Track 3" returns to the more thoughtful arrangements of the first, this time reveling in the sound of running water as a sort of benchmark for lightly bubbling melodies and scatty rivulets of beat.
Juno Records